RTO Ostinelli - Sezione AIA Cesena

Vai ai contenuti

Menu principale:

RTO Ostinelli

 
Gli arbitri Cesenati nella serata di giovedì 28 novembre hanno avuto il piacere di accogliere l’ospite nazionale sorteggiato dal Comitato Nazionale per questa stagione sportiva: Emilio Ostinelli della sezione di Como.
Emilio, prima di intraprendere il percorso da dirigente (fa attualmente parte della Commissione Can Pro capeggiata da Antonio Damato), ha scalato tutte le categorie nazionali fino ad arrivare in Can B con anche sei apparizioni nel massimo campionato.
Al termine della carriera arbitrale Emilio ha bruciato le tappe anche come dirigente: partendo dal ruolo di mentor nell’ambito del progetto UEFA Mentor&Talent del Settore Tecnico, passando per il ruolo di OT in Can D fino ad arrivare alla “promozione” dello scorso luglio che gli ha permesso di entrare a far parte della commissione Can pro.
Emilio ha voluto dare un’impronta prettamente tecnica alla serata attraverso l’analisi di casistiche inerenti episodi di partite internazionali e non.
L’esigenza primaria affinchè si possa arbitrare una buona partita è rappresentata dalla voglia di dare il massimo dal primo minuto fino al novantesimo: un arbitro che entra in campo distratto e svogliato avrà già perso la partita in partenza.
Oltre a questa caratteristica, Emilio ha insistito sull’esigenza che un arbitro sia credibile quando prende una determinata decisione: talvolta, anche se si prendono decisioni errate, la credibilità di colui che le ha prese fa si che queste vengano comunque accettate dai calciatori in campo e da chi è all’esterno. Un fattore determinante per acquisire credibilità è rappresentato dalla vicinanza dell’arbitro dall’azione, difatti un arbitro distante dal punto in cui ha luogo un determinato evento non avrà mai una credibilità tale da poter essere accettato, anche qualora prendesse la decisione corretta.
 Un altro elemento fondamentale per un arbitro è costituito dalla preparazione mentale all’evento: caratteristica oramai imprescindibile per far sì che l’arbitro riesca a leggere in anticipo determinate situazioni.
La serata si è sviluppata non secondo un monologo di Emilio, ma attraverso un dialogo animato dalle domande dei ragazzi, in particolare quelli più giovani, a cui l’ospite ha fornito delucidazioni tecniche.
ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI - SEZIONE DI CESENA - Via Ravennate, 959 - 47521 CESENA (FC)
Telefono e Fax : 0547 482800 - Mail : cesena@aia-figc.it - PEC: sezioneaiacesena@pec.it - C.F. 90072370407
© 2017 aiacesena.it | Sezione AIA di Cesena - Tutti i diritti riservati |
Torna ai contenuti | Torna al menu